Privacy: Informativa ai sensi del Reg.UE 2016/679 ("GDPR").
Questo sito NON raccoglie dati personali. Consente solo la consultazione degli immobili.
Il sito genera solo un cookie tecnico per il funzionamento del sito ma che NON identifica l'utente. E' possibile disattivare i cookie attraverso le impostazioni del browser.
Leggi qua la nostra Privacy.

© 2017 LA TUA CASA - Consulenza Aste Immobiliari

+393282137079 +393282258968 +393208706075 info@latuacasa.biz

LE ASTE IMMOBILIARI

Il team di LA TUA CASA vuole rispondere ad alcune domande che molti ci pongono:

– Ma acquistare immobili all’asta è SICURO?

Certo, è SICURO, anzi è ESTREMAMENTE SICURO, dato che tutte le pendenze gravanti sull’immobile, ovvero ipoteche, pignoramenti, debiti nei confronti di equitalia, ecc, vengono sanate da parte del tribunale prima dell’emissione del decreto di trasferimento (che sostituisce il più noto “rogito” che attesta il passaggio di proprietà di un bene nel mercato libero).

Pertanto qualsiasi bene acquistato tramite asta giudiziaria è SICURO e GARANTITO al 100%!!!

– Eventuali difformità catastali dell’immobile acquistato all’asta sono a carico dell’aggiudicatario?

Si, le eventuali difformità catastali sono a carico dell’aggiudicatario, ma il CTU, indica nella perizia dell’immobile (che è possibile scaricare dal web) quali sono tali difformità e il costo che dovrà sostenere l’aggiudicatario per sanarle. Il costo totale verrà sempre detratto dal valore base d’asta, pertanto l’aggiudicatario dovra sostenere spese che in precedenza sono state scontate dal prezzo dell’immobile.

Pertanto si intuisce che, in buona sostanza, l’aggiudicatario non dovrà sostenere ALCUN COSTOper la sanatoria delle difformità!!!

Se l’immobile è occupato dagli esecutati (ovvero dai proprietari morosi) può essere un problema ottenere il possesso dell’immobile? Quali le tempistiche? Ci sono costi a carico dell’aggiudicatario?

Circa il 70% degli immobili all’asta sono occupati dagli esecutati o da soggetti senza alcun titolo. NON è assolutamente un fattore di cui preoccuparsi, dato che il custode dell’immobile, pagato dal tribunale, provvederà in tempi brevissimi e SENZA COSTI aggiuntivi per l’aggiudicatario, a liberare l’immobile. Le tempistiche di liberazione posso variare da tribunale a tribunale, ma negli ultimi anni si sono ridotte, mediamente, a 2-3 mesi dalla ricezione del decreto di trasferimento.

In conclusione non è ASSOLUTAMENTE un problema acquistare una casa occupata, anzi, tali immobili presentano due vantaggi considerevoli:

-> meno concorrenza durante la gara d’asta da parte di terzi!

-> prezzo base dell’immobile diminuito del 20%!

………..pertanto casa occupata……….casa fortunata!!!